La guarigione dal punto di vista olistico (cioè considerando la persona nella sua totalità) può avvenire in modi innumerevolmente diversi da individuo a individuo, proprio perché ognuno è unico e ognuno ha un modo proprio interno di risolvere i problemi.

La guarigione – i trattamenti energetici

Com’è possibile determinare cambiamenti tanto profondi da poter essere chiamati guarigioni?
E addirittura senza utilizzo di farmaci?

Per la mia esperienza personale e per quanto osservo, ritengo che la difficoltà maggiore per chi si avvicina a queste tecniche sia dovuta proprio al fatto che abbiamo vissuto un’intera vita (fino ad ora) nella conoscenza di una parte del Tutto, ma nella convinzione che proprio quel poco che sappiamo sia il Tutto.

Ogni nostra conoscenza è formalmente incasellata e spiegata con una logica razionale e ricavabile per deduzione.
Allo stesso modo viene trattata la malattia.

La malattia è comunemente affrontata, soprattutto a livello medico, come una serie di stati o percezioni da eliminare. Svaniti gli effetti, o la percezione degli effetti, il paziente è considerato guarito.

Ma non sono state contemplate le cause che hanno portato alle manifestazioni. Oltretutto i mezzi utilizzati, oltre a non risolvere le cause, utilizzano meccanismi fisici o biochimici standard, identici per ogni individuo.

La guarigione dal punto di vista olistico (cioè considerando la persona nella sua totalità) può avvenire in modi innumerevolmente diversi da individuo a individuo, proprio perché ognuno è unico e ognuno ha un modo proprio interno di risolvere i problemi.
Il guaritore facilita i passaggi necessari alla risoluzione dei problemi originari e di conseguenza la guarigione.

Il nostro stato interiore si manifesta attraverso il corpo, quindi il segnale che qualcosa in noi non sta funzionando bene viene rivelato in forma di malattia e in pratica può essere considerato un messaggio: c’è qualcosa da sistemare. Ma dal punto di vista olistico non va gestito il singolo messaggio bensì ciò che sta più generalmente rivelando.

Il guaritore è semplicemente un aiutante, perché aiuta la persona a guarire, ovvero facilita i passaggi necessari alla risoluzione dei problemi originari e di conseguenza la guarigione.

La guarigione da questo punto di vista diventa un processo di riequilibrio e pacificazione (interna e con se stessi). Per ognuno è diverso ma porta in generale alla conoscenza, all’accettazione e al perdono di sé e al risanamento di profonde e antiche ferite.

Spesso risultano da guarire tutte le modalità inconsapevoli che portano a emozioni, pensieri e azioni non amorevoli verso se stessi, e quindi verso gli altri. Sono tutti istanti non nutrienti, che diventano addirittura tossici per il nostro Essere.

La logica nell’intraprendere un percorso di guarigione olistica è quindi il riconoscimento di questi meccanismi per scioglierli ed essere finalmente liberi e in armonia.

La logica nell’intraprendere un percorso di guarigione olistica è quindi il riconoscimento di questi meccanismi per scioglierli ed essere finalmente liberi e in armonia.

Questo riequilibrio interiore che porta alla guarigione sarebbe più utile ottenerlo o raggiungerlo prima che una patologia si manifesti, in quanto è molto più faticoso dover ri-sciogliere blocchi energetici o psicofisici consolidati a volte da lungo tempo.

Se fosse comunque già presente il sintomo di una qualunque malattia, in una guarigione energetica le forze della persona vengono attivate e sostenute per potersi auto guarire, perché il concetto fondamentale è che siamo sempre noi ad autoguarirci.

Perché siamo in grado di autoguarirci?

Perché anche nella parte più minuscola del nostro corpo siamo fatti di energia: l’Energia Vitale.

Quando l’Energia Vitale è libera di fluire dentro di noi, il nostro corpo è in grado di sostenere i meccanismi di autoguarigione (il nostro corpo è espressione di minuziosa perfezione) e ritrovare l’equilibrio.

I sentimenti, i pensieri, le parole, le azioni, e anche le intenzioni, possono essere nostri alleati o antagonisti in questo processo, perché agiscono sul nostro campo energetico, che a sua volta fornisce di energia vitale il nostro corpo.

Quindi cos’è la Guarigione a cui andiamo incontro attarverso un percorso olistico?

È la scelta consapevole di stare veramente bene con se stessi, amandosi, accettandosi e perdonandosi per esprimere nella materia, nella vita quotidiana, il nostro benessere.

Le tecniche per aiutarci a ottenere questo possono essere le più diverse, o essere dei veri e propri aiuti esterni come il Riallineamento Spirituale metodo Pjotr Elkunoviz; anche in questo caso il passo successivo all’aiuto ricevuto lo dobbiamo fare noi, certo facilitati dall’aiuto stesso, che ha già di per sé creato dei cambiamenti.

Un supporto al cambiamento di pensieri e abitudini, all’aumento di consapevolezza su tutti i livelli può comunque facilitare e velocizzare il processo nel tempo.
Posted in Terapie Olistiche.

Massimo Trombetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.